This is the end..

Podio giovani maschile Anche quest’anno si è giunti al termine della stagione e con un pizzico di malinconia riportiamo l’ultimo atto di questa Ski Race Cup, andato in scena sulle nevi di Temu sotto l’egida ancora una volta del Cristal Team. Dopo ben 22 gare la sfida per il primato nella classifica generale maschile si presentava ancora aperta, con Fabio Ambrogi davanti a Gian Mauro Piantoni per una manciata di punti. Oltre 70 atleti si sono affacciati all’ultimo cancelletto della stagione per due sfide tra i rapid gates sulla pista Roccolo Ventura, in perfette condizioni grazie alla temperatura ancora invernale registrata nella giornata di gara. Nel primo tracciato si impone Gian Mauro Piantoni (SC Orezzo) con il tempo 46.05 proprio davanti a Fabio Ambrogi (SC Aprica), staccato di 81 centesimi. Sul terzo gradino del podio troviamo Niccolò Giudici (SC 13 Clusone) con il tempo di 47.13. Podio senior maschile L’atleta dello SC Orezzo si riprende così il pettorale rosso di leader della classifica generale, rimandando il verdetto definitivo all’attesissima e decisiva seconda prova. In campo femminile Daniela Bonapace (SC Bolbeno) fa letteralmente il vuoto e coglie, alla prima apparizione nel Circuito, una bella vittoria con il tempo di 51.08. Alle sue spalle si piazza la slalomista Giorgia Mussa (SC Cristal Team) staccata di 2 secondi e 14 centesimi, mentre la medaglia di bronzo va a Gaia Negrini (SC Radici Group) con il tempo di 53.91. La seconda gara ha visto un’entusiasmante lotta all’ultimo palo con quattro atleti racchiusi in soli sei decimi: tra tutti la spunta Niccolò Giudici (SC 13 Clusone) con il tempo di 46.06 davanti a Christian Sorlini (SC Figli del Vento) e all’alfiere dello SC Aprica Fabio Ambrogi, staccati rispettivamente di 25 e 34 centesimi. Ai piedi del podio troviamo Gian Mauro Piantoni (SC Orezzo) che, grazie alla quarta posizione, riesce così a contenere il tentativo di recupero del diretto avversario e vince il sesto trofeo generale, il quinto consecutivo. Podio giovani femminile A Gian Mauro Piantoni e a Fabio Ambrogi vanno i sinceri complimenti per la passione, la grinta e la tenacia messe in campo nell’arco di tutta la stagione, grazie alle quali si è assistito ad uno dei duelli più belli ed avvincenti degli ultimi anni. Daniela Bonapace (SC Bolbeno) si dimostra davvero inarrivabile e concede il bis con il tempo di 49.99, unica atleta a sfondare il muro dei 50 secondi, anche se solo per un centesimo. Al secondo posto si classifica Gaia Negrini (SC Radici Group) staccata di due secondi e 50 centesimi, mentre sul terzo gradino del podio troviamo Giorgia Ghidini (SC Ponte dell’Olio) con il tempo di 53.08. Per quanto concerne la classifica generale femminile è Irene Castagna (SC Crocedomini) a trionfare, un premio senz’altro all’ottima stagione, ricca di splendidi risultati contorniati da una grande regolarità.

Al termine delle due gare si sono svolte le consuete premiazioni cui hanno fatto seguito le estrazioni dei premi messi in palio dagli sponsor del Circuito: ancora una volta ci sentiamo in dovere di ringraziarli perchè, senza il loro prezioso contributo, non sarebbe possibile organizzare tutto questo. L’appuntamento ora è per le premiazioni finali del Circuito: continuate a seguirci per sapere data e luogo di svolgimento che verranno presto comunicate tramite sito ufficiale e social network. Foto, classifiche e video on line nelle rispettive sezioni del sito.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.